Esperienza d'esame TIAI-De tommasi

Cicciofrank19

Moderatore
Staff Forum
Utente Premium
31 Maggio 2015
168
50
28
Tempo impiegato per la preparazione:
3 settimane

Traccia e/o domande ricevute all'esame:
La traccia consisteva in due SFC. In un punto si richiedeva di modificarlo in modo che l'azione su M1 durasse almeno un minuto, poi si richiedeva l'uso del semaforo per mutua esclusione della condivisa M2 e infine traduzione in ladder

Libri e appunti utilizzati:
Ho usato le sue slide, il libro di Chiacchio e il Bolzern per la parte sui pid.

Eventuali difficoltà riscontrate e/o osservazioni personali:
Il professore, a dispetto di altre esperienze che mi sono state riferite, non è bravo. Corregge i compiti in 2 minuti e nel mio caso ha fatto un errore di valutazione di ben 8 punti(in pratica non l'ha visto proprio il mio compito)! Inoltre all'orale si è impuntato su cose stupide. All'orale ha manifestato una cazzimma assurda. Mi ha fatto fare un esercizio sulla discretizzazione di G(s)=10+1/s(che ho fatto bene con alcuni suggerimenti) e un esercizio da fare direttamente in ladder, cioè un pulsante che quando viene premuto deve generare un'onda quadra con uno slew rate del 40% e una frequenza di 100 hz. In sostanza per 6ms doveva essere alta e per 4ms bassa, fintanto che era premuto il pulsante. Ovviamente sono andato in difficoltà perchè lo avrei fatto prima in SFC e poi lo avrei tradotto in ladder. L'ho sbagliato e si è accanito su di me abbassando di 2 punti la valutazione. Unica cosa positiva è che,rispetto a IA, questo esame si può superare, ora non so se gli fossi antipatico o riservi un trattamento diverso tra automatici e informatici, fatto sta che con me si è comportamento molto male. Per quanto riguarda il materiale didattico, le slide sono imbarazzanti, in pratica mette delle formule senza mostrare i vari passaggi(per es. discretizzazione azione integrale), per quello può essere molto utile aver fatto già l'esame di controlli in quanto la parte sui pid praticamente è la stessa. Questo è quanto.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Seguici su Facebook