Info esame RO [Boccia]

28 Giugno 2019
1
0
1
Esame: Ricerca Operativa - prof. Maurizio Boccia

Data: scritto 19/07/21, orale 23/07/21

Materiale utilizzato: slide e appunti presi durante il corso. In generale le slide forniscono le informazioni sufficienti per preparare l'esame, ma seguire il corso può facilitare la comprensione sia per gli esercizi che per gli argomenti di teoria.

Tempo di preparazione: Avendo seguito il corso, il tempo di preparazione effettivo impiegato è stato di circa 2-3 settimane tra scritto, orale e elaborato. Per chi non potesse seguire il corso, l'esame si può preparare tranquillamente in 3 settimane o 1 mese massimo.

Scritto: Per quanto riguarda l'esame scritto, il professore tendenzialmente mette 4-5 esercizi riguardanti le seguenti tipologie:
- modellazione di un problema
- modellazione di un semplice problema con risoluzione mediante l'Algoritmo del Simplesso o del Branch & Bound
- problema da risolvere con il Metodo del Big-M o il Metodo delle 2 Fasi dell'Algoritmo del Simplesso
- problema da risolvere con il Branch & Bound
- problema di zaino
- cammini minimi
- massimo flusso (o taglio di capacità minima)
Il professore da 2 h 30 min per svolgere la prova. Le valutazioni sono in lettere:
- E, non superato
- D, voto circa tra 18 e 20
- C, voto circa tra 21 e 24
- B, voto circa tra 25 e 27
- A, voto circa tra 28 e 30

Orale: Per quanto riguarda l'orale, in primis il professore mostra gli errori fatti nel compito, poi chiede di mostrare l'elaborato e poi fa 1-2 domande di orale. Per l'elaborato, quest'anno il professore ha proposto la partecipazione ad una gara, l'Hackaton, e ha offerto la possibilità di portare ciò che si è fatto all'Hackaton come elaborato, o in alternativa portare in coppia un argomento tra quelli proposti in un powerpoint da lui fornito (lo si può trovare nel canale Teams del corso di quest'anno). Io, per esempio, ho portato con un mio collega l'euristica Simulated Annealing applicata al problema del TSP. Per l'orale, una delle domande può vertere sugli errori commessi nel compito, oppure su un qualsiasi argomento affrontato da lui durante il corso a partire dal Simplesso. Le domande che ho ricevuto sono:
- Formulazione del problema del massimo flusso
- Condizione di terminazione dell'Algoritmo del Simplesso nel Metodo delle 2 Fasi
Altre domande ascoltate sono:
- Algoritmo di Branch & Bound
- Formulazione del cammino minimo
- Formulazione del problema del TSP
- Algoritmo a generazione di vincoli
- Algoritmo di patching
- Algoritmo di k-means
- Problema di p-mediana e algoritmo di Teits e Bart

Osservazioni personali: L'esame è abbastanza fattibile e il professore è bravo a spiegare e tranquillo all'esame. Per lo scritto l'importante è riuscire a ragionare sulle formulazioni e ad imparare i procedimenti dei vari algoritmi (Simplesso e Branch & Bound per i problemi di PL e PLI, Dijkstra e Bellman-Ford per i cammini minimi, Ford-Fulkerson e Edmonds-Karp per il massimo flusso). Basta seguire le slide per capire e poi provare a fare alcuni esercizi. Il professore fornisce un pdf di esercizi (presente sempre nel canale Teams del corso) contenente tutte le tipologie tranne gli esercizi con i grafi, per un totale di quasi 30 esercizi. Non è necessario farli tutti, bastano alcuni poi conviene mettere mano alle prove di esame.
Per l'elaborato conviene parlarne col professore a ricevimento e presentarlo usando un powerpoint. Importante è confrontare diverse istanze dello stesso problema e, dunque, confrontare i risultati ottenuti con l'euristica con il risultato esatto. Inoltre è buona cosa anche mostrare i tempi di esecuzione dell'euristica nelle diverse istanze. L'orale è molto tranquillo, l'importante è dimostrare di aver capito gli argomenti (anche se a volte possono essere chiesti i macrocodici degli algoritmi).
A livello di voti il risultato dello scritto non è trascurabile: in generale di fronte ad un buon orale, lui mette un voto della fascia successiva a quella dello scritto, a volte in casi di ottimi orali se si prende una C "piena" si può arrivare anche a 28/30. Tuttavia, se si aspira ad un voto alto, consiglio almeno di prendere B o A per stare più tranquilli all'orale, perché partendo da C la scalata diventa più difficile e ogni piccola sbavatura può essere penalizzante.
L'orale di solito viene svolto almeno 4-5 giorni dopo lo scritto, se non anche 7-8 giorni dopo.

Vi allego la traccia della mia seduta, sperando di avervi dato informazioni utili :)
 

Allegati

  • prova_esame_ro_19_07_21.jpg
    1.1 MB · Visualizzazioni: 25

Seguici su Facebook